+(39) 0833 513433 info [at] primoljo.com

Gallone Antirabbocco

100% prodotto Italiano GALLONE ANTIRABBOCCO Speciale Ristorazione, con tappo antiriempimento, a norma. Nuova normativa (legge europea 2013bis, pubblicata sul supplemento n. 83 della Gazzetta Ufficiale 261)

Il gusto in più in un piatto semplice. 

0,75 lt
0,50 lt
0,25 lt

GALLONE ANTIRABBOCCO  CON  TAPPO ANTIRIEMPIMENTO  

GALLONE ANTIRABBOCCO SPECIALE RISTORAZIONE, CON TAPPO ANTIRIEMPIMENTO, a  norma. Nuova normativa

(legge europea 2013bis, pubblicata sul supplemento n. 83 della Gazzetta Ufficiale 261) 

 

Chiarimenti di legge:
LEGGE EUROPEA 2013 BIS - CHIARIMENTI

Obbligatorio dal 25 novembre 2014 che l’olio extra vergine di oliva, e anche il vergine, venga proposto al consumatore nei ristoranti con il tappo antirabbocco – antiriempimento, pena una sanzione da 1.000 a 8.000 euro e la confisca del prodotto.
La legge prevede infatti che: “Gli oli di oliva vergini proposti in confezioni nei pubblici esercizi, fatti salvi gli usi di cucina e di preparazione dei pasti, devono essere presentati in contenitori etichettati conformemente alla normativa vigente, forniti di idoneo dispositivo di chiusura in modo che il contenuto non possa essere modificato senza che la confezione sia aperta o alterata e provvisti di un sistema di protezione che non ne permetta il riutilizzo dopo l’esaurimento del contenuto originale indicato nell’etichetta.”
La circolare ministeriale del MIPAF emanata il 15 dicembre 2014 prevede in via esecutiva quanto segue: “Al riguardo, al fine di fornire i necessari orientamenti per la corretta attuazione della citata disposizione di neo introduzione e di evitare agli operatori interessati difficoltà interpretative ed applicazioni non conformi alla norma, si fa presente quanto segue. Si ritiene che il c.d. tappo antirabbocco come comunemente viene definito il dispositivo di chiusura, da utilizzare per gli oli di oliva vergini ed extravergini proposti nei pubblici esercizi per usi diversi da quelli di cucina e di preparazione dei pasti, debba essenzialmente presentare due caratteristiche:
a) impedire un nuovo riempimento della confezione e comunque una modifica del contenuto della stessa;
b) risultare saldamente vincolato al collo della bottiglia o in generale del recipiente, in modo tale da non essere possibile la sua asportazione con un mero intervento manuale ovvero senza mostrare, in caso di avvenuta effrazione, l’alterazione del dispositivo dosatore e/o degli elementi che lo rendono solidale con il contenitore, ovvero segni evidenti della manomissione, facilmente rilevabili all’esame visivo del controllore o dell’utilizzatore.

 

 

Il gusto in più in un piatto semplice. 

0,75 lt
0,50 lt
0,25 lt

GALLONE ANTIRABBOCCO  CON  TAPPO ANTIRIEMPIMENTO  

GALLONE ANTIRABBOCCO SPECIALE RISTORAZIONE, CON TAPPO ANTIRIEMPIMENTO, a  norma. Nuova normativa

(legge europea 2013bis, pubblicata sul supplemento n. 83 della Gazzetta Ufficiale 261) 

 

Chiarimenti di legge:
LEGGE EUROPEA 2013 BIS - CHIARIMENTI

Obbligatorio dal 25 novembre 2014 che l’olio extra vergine di oliva, e anche il vergine, venga proposto al consumatore nei ristoranti con il tappo antirabbocco – antiriempimento, pena una sanzione da 1.000 a 8.000 euro e la confisca del prodotto.
La legge prevede infatti che: “Gli oli di oliva vergini proposti in confezioni nei pubblici esercizi, fatti salvi gli usi di cucina e di preparazione dei pasti, devono essere presentati in contenitori etichettati conformemente alla normativa vigente, forniti di idoneo dispositivo di chiusura in modo che il contenuto non possa essere modificato senza che la confezione sia aperta o alterata e provvisti di un sistema di protezione che non ne permetta il riutilizzo dopo l’esaurimento del contenuto originale indicato nell’etichetta.”
La circolare ministeriale del MIPAF emanata il 15 dicembre 2014 prevede in via esecutiva quanto segue: “Al riguardo, al fine di fornire i necessari orientamenti per la corretta attuazione della citata disposizione di neo introduzione e di evitare agli operatori interessati difficoltà interpretative ed applicazioni non conformi alla norma, si fa presente quanto segue. Si ritiene che il c.d. tappo antirabbocco come comunemente viene definito il dispositivo di chiusura, da utilizzare per gli oli di oliva vergini ed extravergini proposti nei pubblici esercizi per usi diversi da quelli di cucina e di preparazione dei pasti, debba essenzialmente presentare due caratteristiche:
a) impedire un nuovo riempimento della confezione e comunque una modifica del contenuto della stessa;
b) risultare saldamente vincolato al collo della bottiglia o in generale del recipiente, in modo tale da non essere possibile la sua asportazione con un mero intervento manuale ovvero senza mostrare, in caso di avvenuta effrazione, l’alterazione del dispositivo dosatore e/o degli elementi che lo rendono solidale con il contenitore, ovvero segni evidenti della manomissione, facilmente rilevabili all’esame visivo del controllore o dell’utilizzatore.

 

 

Copyright © 2018 Primoljo. Tutti i diritti riservati Powered by SB Soft